Comparativa sviluppatori RAW per file Fujifilm

Una prova comparativa di come si comportano diversi sviluppatori RAW nella gestione dei file RAW Fujifilm (RAF).
In questo articolo vediamo come si comportano i diversi sviluppatori RAW nella gestione dei file RAF di Fujifilm serie X, ossia sul sensore X-TRANS.

Cos'è uno sviluppatore RAW

Partiamo da un concetto base, che magari ti può sembrare ovvio ma può essere utile a chi è appena entrato nel mondo della fotografia. Cos'è uno sviluppatore RAW?
Le fotocamere moderne possono registrare immagini sia in formato JPEG, quindi già pronte all'uso, che in un formato proprietario diverso da fotocamera a fotocamera: una sorta di "negativo digitale". Si tratta di un file con dati grezzi, come presi dal sensore senza applicare alcuna operazione (in realtà non è proprio così, ma approssimiamolo così per semplicità).
Questi dati grezzi non hanno, di per se, alcuna possibilità di essere visti e manipolati, ma devono essere interpretati da un software che ne consente appunto il riconoscimento come immagine, ossia che interpreta i dati binari e li trasforma in pixel colorati. Questo processo viene definito "demosaicizzazione" ed è compito appunto di uno sviluppatore RAW: in senso analogo alla pellicola consente appunto lo "sviluppo" del negativo digitale in immagine visibile.

E' quindi evidente come, per la resa finale del file, sia importantissimo che il processo di demosaicizzazione avvenga nel miglior modo possibile. Questo è ancora più importante per i RAF Fujifilm, a causa delle loro specifiche caratteristiche. Il discorso qui diventerebbe molto tecnico (le differenze tra X-TRANS e tradizionale sensore BAYER) e lo affronteremo in futuro, ma qui ti basta sapere che per sfruttare al meglio tali tipi di file una demosaicizzazione standard non è il modo migliore di operare.

Caratteristiche di uno sviluppatore RAW

Una cosa però deve esserti subito chiara: un software di sviluppo del RAW non è solo demosaicizzazione. Esso infatti consente anche di applicare tutta una serie di regolazioni all'immagine grezza per arrivare al risultato voluto e, normalmente, anche una gestione completa del catalogo delle proprie immagini. E' quindi errato basare la scelta del prodotto esclusivamente sulla qualità finale del file, ma vanno anche considerate la facilità di utilizzo, le funzioni disponibili e come vengono gestite le librerie.

La scelta è quindi difficile e molto personale: il consiglio migliore che ti posso dare è quello di provarli (c'è sempre disponibile una versione di prova gratuita) e solo successivamente prendere una decisione.
Detto questo, possiamo però vedere come i diversi sviluppatori gestiscono i file RAW Fujifilm, per avere un'idea precisa quantomeno del risultato finale ottenibile.

La seguente prova è stata effettuata usando i seguenti software:

Prodotto Versione Costo Sito Internet
Lighroom Classic CC 8.2 (2019) 13 euro/mese Adobe
Capture One 12 249 euro (Pro)
Gratis (Express)
Phase One
Luminar 3 49 euro con codice sconto Skylum
On1 Photo RAW 2019.2 99 euro - verifica i codici sconto On1
RAW Therapee 5.5 Gratis RawTherapee

Le immagini

Per verificare al meglio i risultati ho deciso di utilizzare due immagini.

La prima, invernale, contiene diversi dettagli (vigne, sassi) ma senza molta erba. L'immagine è stata scattata con una Fujifilm X-H1 da 24 megapixel usando l'obiettivo Fujinon 23mm f1.4 usato a f/8.


La seconda invece è una foto primaverile, in cui si vedono i dettagli dell'erba. In questo caso la foto è stata scattata con Fujifilm X-H1 e Fujinon 16mm f1.4 a f8.


NOTA: in fondo all'articolo puoi trovare i link per scaricare le immagini al 100%.

Capture One

Introduciamo brevemente gli sviluppatori RAW utilizzati.

Ottimo e professionale software di catalogazione e sviluppo RAW. Ne esiste sia una versione gratuita per Fujifilm (vedi il nostro tutorial presente sul sito) più limitata ma comunque molto valida, che una versione Pro (vedi questa pagina) a pagamento.

Adobe Lightroom


Sicuramente il più conosciuto e usato sviluppatore RAW. Purtroppo necessita obbligatoriamente di un abbonamento mensile per essere utilizzato (non esiste più l'acquisto singolo).

Luminar 3


Piccolo ma potente software di postproduzione, con alcune caratteristiche interessanti. Puoi trovare un tutorial completo sul nostro sito.

On1 Photo RAW


Un altro buon prodotto che ci arriva da una software house relativamente piccola. Per ora non abbiamo una parte apposita nel sito ma se ci saranno richieste ne potremo parlare di più in futuro.

TawTherapee


L'unico prodotto Open Source del lotto testato: è decisamente potente, ma anche molto molto complesso nel suo utilizzo.

I risultati

Vediamo come vengono generate le immagini dai diversi prodotti.
Per farlo, consideriamo un ingrandimento al 100% e confrontiamolo. Considera che il file è stato solo aperto ed esportato: nessuna modifica è stata effettuata. Lavorando adeguatamente con la nitidezza è possibile sicuramente ridurre le differenze che qui vengono mostrate.
NOTA: le immagini non sono esattamente sovrapposte (anche se il crop è lo stesso) in quanto i diversi software gestiscono in modo leggermente diverso la correzione obiettivo, rendendo quindi la foto leggermente diversa.

Per poter confrontare al meglio le immagini ho scelto di usare come immagine di riferimento (di sinistra) sempre quella generata da Capture One.

Immagine 1

Capture One vs Lightroom
Image 1 Image 2


Capture One vs Luminar
Image 1 Image 2


Capture One vs Photo Raw
Image 1 Image 2


Capture One vs RawTherapee
Image 1 Image 2


Immagine 2

Capture One vs Lightroom
Image 1 Image 2


Capture One vs Luminar
Image 1 Image 2


Capture One vs Photo RAW
Image 1 Image 2


Capture One vs RawTherapee
Image 1 Image 2


Considerazioni

Quelle che seguono sono alcune considerazioni personali. Se guardi gli esempi sopra riportati e/o scarichi le immagini dalla tabella sotto puoi farti personalmente un'idea più precisa.
In ogni caso, a mio parere le differenze più marcate si notano nell'Immagine 2, dove ci sono i verdi, mentre nell'immagine 1 i risultati sono molto più simili.

A mio avviso Capture One è quello che rende meglio i dettagli, con risultati più naturali.
Anche Luminar non ne esce per nulla male, e anche in parte RawTherapee, che però è molto più difficile da utilizzare rispetto agli altri due.
Secondo me Lightroom non eccelle invece in questo comparto: sull'erba crea degli artefatti a mio giudizio non troppo belli. Infine On1 PhotoRAW: i dettagli sono resi bene ma sembrano, a mio avviso, troppo finti, troppo "pompati".

Scarica le immagini

Nella seguente tabella sono indicati i link per scaricare le immagini in alta risoluzione: in questo modo puoi verificare personalmente le diverse rese.

Immagine 1 Immagine 2
Capture One
Lightroom Classic
Luminar
Photo RAW
RAW Therapee

Ricevi notifiche di offerte su attrezzatura e nuovi codici sconto

Iscrivendoti al Canale Telegram di News e Offerte verrai notificato su notizie sul mondo Fujifilm, offerte lampo, codici sconto su software e molto altro ancora!